Audaces - Improve your design

Design de moda com foco em resultados para seu negócio

Ícone de Pesquisa

21/05/2020

Moda in evoluzione: il ruolo dei software produzione abbigliamento

Nell’ultimo decennio, il mondo della moda è nettamente cambiato e ha assunto due caratteristiche sempre più evidenti: una maggiore competitività tra le aziende e dei consumatori molto più esigenti. Alla luce di queste certezze, quali sono le peculiarità del settore fashion oggi? Qual è il ruolo dei software produzione abbigliamento in questo nuovo contesto? E cosa accadrà nei prossimi anni?

Proviamo a rispondere a queste domande nell’articolo di oggi.

I software produzione abbigliamento possono realmente supportare le aziende di moda?

La risposta è sicuramente affermativa. Il passaggio dall’automazione all’autonomia delle macchine, tipico dell’industria 4.0, gioca un ruolo fondamentale nell’aumento dell’efficienza, della capacità di produzione e della flessibilità, indispensabili per garantire un profitto.

Ecco i punti chiave che analizzeremo nell’articolo. Puoi cliccare l’argomento di tuo interesse per passare direttamente al paragrafo dedicato:

La moda che cambia

In un mondo sempre più connesso, i prodotti creativi (come le nuove tendenze), diventano vecchi e datati in un brevissimo periodo di tempo. Per questo motivo, le aziende devono continuamente stimolare i consumatori, fornendo loro nuove idee con maggiore frequenza e cercando di offrire ogni volta qualcosa di diverso.

Il web ha cambiato radicalmente la fruizione e l’acquisto dei prodotti di moda. Con la crescita esponenziale degli acquisti in rete, anche i fashion brand oggi devono confrontarsi con i player che lavorano puramente online, in grado di interpretare i gusti e le abitudini di consumo più velocemente e di proporre nuovi stili in poche settimane. Questo processo è stato notevolmente accelerato dal fatto che le aziende hanno perso gran parte della loro capacità di dettare e diffondere nuovi trend, sostituite in alcuni casi da influencer del settore e dagli stessi clienti finali, con la potenza virale dei social network.

software produzione abbigliamento

Senza dimenticare, infine, le necessità dettate dalla ricerca di una maggiore sostenibilità e di una produzione sempre più green che riduca lo spreco di risorse e danneggi il meno possibile l’ambiente.

Alla luce di queste considerazioni e trasformazioni, i brand e i retailer non possono avere successo nell’epoca attuale senza intraprendere un reale e profondo cambiamento orientato alla velocità e a un modello di business che si basi sulla domanda.

Se un tempo si cercava di capire prima chi fosse il target e quali fossero le sue preferenze per realizzare una collezione, infatti, oggi si deve partire da cosa le persone consumano, per capire chi sono e cosa desiderano.

Le aziende devono quindi intraprendere due iniziative essenziali:

  • l’ottimizzazione dei processi, attraverso la riduzione dei tempi di approvazione, una più stretta collaborazione tra dipartimenti interni e una filiera produttiva più agile
  • la digitalizzazione di tutte le fasi del ciclo di vita del prodotto, grazie all’utilizzo di software produzione abbigliamento innovativi che permettano un maggiore controllo sui processi e ne supportino l’ottimizzazione

software produzione abbigliamento

La supply chain tradizionale è stata messa a dura prova, con un profondo ripensamento dei modelli produttivi a favore di pratiche come il nearshoring l’automazione dei processi, in grado di supportare in modo più efficace la ricerca della sostenibilità e l’adozione dell’economia circolare.

I player che decidono di utilizzare i software produzione abbigliamento e le nuove tecnologie per promuovere velocità e sostenibilità, senza dovere scegliere tra questi due pilastri, sono destinati ad avere un successo maggiore e più duraturo.

Entriamo ora più nel dettaglio, cercando di capire che cosa si intende quando si parla di “prodotto di moda.”

Il prodotto fashion come realtà ibrida

Perché le persone comprano vestiti oggi? E per quale motivo i clienti cercano una continua innovazione e si aspettano di trovare nuove collezioni con sempre maggiore frequenza?

Le risposte a queste domande sono da ricercare nella natura intrinseca dei prodotti del mondo del fashion che presentano due caratteristiche peculiari, derivanti dal contesto attuale.

  1. Innanzitutto, i prodotti della moda sono sempre più dematerializzati. Significa che le decisioni d’acquisto si basano non tanto sulle caratteristiche tangibili e oggettive del prodotto (come la qualità del materiale, il colore, la resistenza, il tipo di tessuto…), quanto su quelle immateriali e soggettive, dipendenti dalla percezione dei consumatori che acquistano più per un puro piacere personale che per una reale necessità
  2. Inoltre, gli accessori, i capi e gli oggetti di moda sono più complessi. Quando si tratta di “percezione del prodotto” sono diverse le variabili che entrano in gioco. Fino a poco tempo fa, il valore intangibile era essenzialmente legato al brand. Oggi, invece, il marchio è solo una delle componenti che conferiscono valore al prodotto. La sostenibilità, la responsabilità sociale e la tipologia di azienda, ad esempio, sono tutti fattori che influenzano le decisioni d’acquisto dei consumatori.

software produzione abbigliamento

Le caratteristiche tangibili del prodotto sono i cosiddetti valori materiali, mentre le componenti soggettive sono definite valori immateriali. La conseguenza di questi due aspetti è il fatto che la qualità oggettiva di un prodotto non è l’unico fattore che determina il prezzo dello stesso; anzi, a volte prodotti di qualità inferiore hanno un prezzo maggiore, proprio per le variabili soggettive che concorrono a determinarne il valore.

Questo meccanismo è stato spiegato nel dettaglio da Enrico Cietta, economista che da oltre 20 anni si occupa di ricerche e consulenza strategica, nel settore della moda e delle industrie creative. Nella sua teoria HCP® (Hybrid Creative Products), Cietta ha definito il prodotto di moda come una realtà ibrida: né pura creatività, né pura manifattura, ma un prodotto ibrido che ha le sue regole specifiche di creazione, produzione, vendita e consumo finale.

Vuoi sapere come raggiungere l’efficienza a 360 gradi? Scarica la guida gratuita!

La moda è un cambiamento continuo, una lotta costante tra valori materiali e immateriali. Rispetto al passato, il valore materiale è oggi meno duraturo, a causa della minore qualità dei prodotti, ma ciò che si è ridotto maggiormente è il valore immateriale.

Le persone tendono a stancarsi velocemente delle nuove tendenze, perché viviamo in un mondo iperconnesso. Il consumo di immagini tramite il web e i social network è un fattore chiave nella determinazione delle tendenze e della velocità con la quale i gusti mutano e si modificano.

La sostenibilità per risignificare il prodotto

Uno dei valori immateriali che invece ha acquisito rilevanza sempre maggiore, fino a diventare centrale oggi, è la sostenibilità che contribuisce ad arricchire un prodotto, renstituendogli quel significato che si era perso.

Ecco perché si parla di risignificazione in termini di riutilizzo, riciclo, ottimizzazione delle risorse e riduzione degli sprechi.

Secondo l’economista Enrico Cietta, sono tre i modi percorribili per rendere la moda sostenibile.

Eccoli di seguito.

  1. Analizzare le abitudini di consumo dei clienti, con l’obiettivo di rendere il prodotto capace di incontrare i gusti delle persone e di anticiparli; in questo modo, si riesce a gestire meglio lo stock e l’invenduto che hanno un forte impatto sul prezzo del prodotto.
  2. Cominciare a pensare che il sistema delle stagioni non funziona più: oggi non si acquista un nuovo capo esclusivamente per necessità legate alla stagione, ecco perché non ha più senso distinguere tra inverno o primavera, per esempio. Bisogna iniziare a interpretare le collezioni come prodotti a sé, con una loro storia e una loro vita, slegandosi dalla stagionalità e dalla paura che ciò che non si vende in primavera non si possa vendere in inverno, o viceversa.
  3. Restituire valore ai negozi multimarca che hanno portato all’estrema accelerazione della moda, a causa degli elevati costi fissi di distribuzione e vendita che, per essere abbattuti, rendono necessario un flusso continuo di persone nel negozio. Per garantire questo flusso, i brand sono costretti a proporre continuamente nuove collezioni. Ritornando ai vecchi multimarca si potrebbe ottenere lo stesso meccanismo, senza però costringere i marchi a creare un numero così elevato di collezioni all’anno.

software produzione abbigliamento

 

È proprio in un contesto così complesso che si rende necessaria l’introduzione di strumenti in grado di supportare le aziende di moda nella gestione, nell’ottimizzazione e nella verifica di tutti i processi. Approfondiamo l’argomento nel prossimo paragrafo!

I software produzione abbigliamento

I software produzione abbigliamento hanno un ruolo fondamentale in una realtà tanto dinamica e imprevedibile come abbiamo visto essere il settore della moda.

Innanzitutto, gli strumenti evoluti consentono di mantenere un controllo costante su ogni fase – da quella creativa, a quella produttiva, alla vendita finale – e di raccogliere dati concreti sulle collezioni, per capire che cosa cerchino davvero i consumatori.

I software produzione abbigliamento offrono proprio la possibilità di iniziare da cosa desiderano le persone, per riuscire a capire chi sono, uno dei punti fondamentali citati in precedenza.

software produzione abbigliamento

Così facendo, si possono basare le nuove collezioni su ciò che in passato ha avuto maggiore successo e andare incontro alle esigenze dei clienti.

Inoltre, questi strumenti rendono la sostenibilità nella moda una realtà: oltre ad analizzare le abitudini di consumo dei clienti e ottimizzare gli stock, grazie alle funzioni sempre più avanzate, è possibile risparmiare tessuto prezioso, evitando gli sprechi.

Se è vero che i valori immateriali danno significato ai prodotti della moda, si può affermare che i software produzione abbigliamento contribuiscano al raggiungimento di questo obiettivo.


Audaces 360 è una piattaforma semplice e intuitiva, pensata specificamente per il mondo del fashion. Se vuoi provare tutte le funzioni innovative del software, prenota una demo gratuita cliccando qui!

Deixe uma resposta

O seu endereço de e-mail não será publicado. Campos obrigatórios são marcados com *


Você também pode gostar de ler:

23/10/2020

Raso: scopri il lusso e la versatilità di questo tessuto

Escrito por Audaces

confecção-de-roupas

16/10/2020

I primi passi per creare un’azienda di abbigliamento

Escrito por Audaces

24/09/2020

Tessuto corretto per l’abbigliamento: scopri quali sono i migliori tessuti per ogni capo

Escrito por Audaces